ITACA: SOLO RITORNO
Spettacolo di teatro-danza
di Gabriele Nardelli e Marzia Todero

Presentazione
Siamo certi che siano tante e diverse le donne che il viaggiatore incontrò nel corso del suo epifanico viaggio? Siamo certi che al termine egli abbia trovato le risposte che cercava? Dialoga Ulisse, dialoga con un’unica donna che raccoglie in sé il femmineo nella sua universalità, nei suoi infiniti ritmi. Diversi corpi, diverse movenze, diversi ruoli in un unico corpo danzante. Viaggia Ulisse, viaggia senza uscire di casa ma entrando nel profondo di sé. Lì trova la molteplicità che costituisce l’identità femminile in tutta la varietà dei suoi linguaggi. Cerca il femminile che lo abita e che, non ancora integrato, lo turba. Parla Ulisse, con una voce che attraversa il timbro maschile e il timbro femminile. Non tornerà il vecchio Ulisse. Non tornerà poiché non sarà mai più se stesso. Poiché l’antica donna che abita sul fondo di tutti noi, uomini e donne, lo chiama ad un viaggio infinito giacché infinita è la capacità e il bisogno di esplorare. I versi di Dante e di Omero si mescolano alla contemporaneità del testo di Nardelli e Todero e alla regia essenziale della stessa.

Ulisse: Stefano Grimaldi
Ulisse ed Antinoo :Marzia Todero
Danza delle donne:Michela Cimadom
Produzione Associazione AnDromeda
Album completo: http://www.flickr.com/photos/gardainfoto/sets/72157635556511551/